domenica 15 dicembre 2013

Recensione: Come inciampare nel principe azzurro di Anna Premoli

INTRODUZIONE
Scrittrice:  Anna Premoli
Titolo:  Come inciampare nel principe azzurro
Genere: Contemporary Romance
Numero Pagine: 318
Costo: 9,90€
Casa Editrice: Newton Compton
Prima Edizione: Settembre 2013
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
Quale ragazza non sogna di sfondare nel proprio lavoro sfruttando la possibilità di trascorrere un anno all'esteroÈ proprio questa la grande opportunità che un giorno si presenta a Maddison: ma l'inaspettata promozione arriva sotto forma di un trasferimento dall'altra parte del mondo, in Corea del Sud!
Maddison, però, è solo all'apparenza una donna in carriera. In realtà è molto meno motivata delle sue colleghe e per nulla attratta dall'idea di stravolgere la sua vita. Come è possibile che abbiano pensato proprio a lei, che del defilarsi ha fatto da sempre un'arte, che ha il terrore delle novità e di mettersi alla prova? Una volta arrivata in Corea, il suo capo, occhi a mandorla e passaporto americano, non le rende affatto facile adattarsi al nuovo ambiente. Catapultata in un mondo inizialmente ostile, di cui non conosce nulla, di cui detesta le abitudini alimentari e non solo, Maddison si vedrà costretta a tirar fuori le unghie e a crescere una volta per tutte. E non è detto che sulla sua strada non si trovi a inciampare in qualcosa di bello e del tutto imprevisto!


La storia...

Maddison Johnsonn è una ragazza ventottenne londinese impiegata in una prestigiosa banca d'affari, in cui è riuscita ad entrarci solo grazie all'aiuto della sua migliore amica, Jane, e c'è rimasta grazie al suo comprensivo capo John. Infatti, nonostante le apparenze, Maddison, in realtà, non è mai stata una femminista sfegatata, non possiede una grande determinazione e non ha la minima idea di stravolgere la sua vita. Lei opta per la quotidianità, svolgendo questo ruolo solo come passatempo e per far tacere sua madre che, al contrario di lei, trova le donne in carriera da stimare, perché portano la specie femminile allo stesso livello di quella maschile in campo lavorativo. La sua adorata quotidianità, però, subisce un traballo quando viene scelta per intraprendere un viaggio dall'altra parte del mondo, precisamente a Seul in Corea del Sud, in cui dovrà stabilirsi per un anno. Scioccata e turbata dalla notizia, Maddison non può fare altrimenti. Arrivata in Corea la ragazza è disperata: cultura diversa, cibo che lascia a desiderare, occhi indiscreti che la fissano per i suoi tratti occidentali e, a peggiorare il tutto, ci pensa il suo nuovo capo americano Mark, di origini coreane. Dal primo sguardo non c'è assolutamente intesa tra i due: Mark, troppo serio, rigido, arrogante e presuntuoso per Maddy, e, quest'ultima, troppo incosciente e nullafacente per Mark. Ogni loro discussione si trasforma in uno scontro animato da continue punzecchiature.
Durante la sua permanenza Maddison subisce un radicale cambiamento rispetto alla sua vecchia vita: comincia ad interessarsi al suo lavoro e anche, suo malgrado, al suo odioso capo.


I miei pensieri...

Salve cari lettori ^.^, è da un po' che non entravo nel mio blog, ultimamente ho avuto molto da fare e non sono riuscita a ottenere quei pochi minuti di relax T.T. Comunque, andando al sodo, ho qui per voi la recensione del romanzo "Come inciampare nel principe azzurro" di Anna Premoli. Consigliatomi da alcune amiche, che ne parlavano molto bene, ho deciso di comprarlo.



 La storia, riassunta sopra, è narrata in prima persona ed è molto coinvolgente e piena di ironia. 
La scrittrice adotta uno stile sobrio agevolandone la comprensione e producendo, così, una lettura piacevole e scorrevole. Il lessico da lei usato è ampio e non ripetitivo con dialoghi frizzanti e attivi. Il suo modo di esprimersi mi ha ricordato molto la Kinsella, scrittrice che io adoro. 

I personaggi sono ben descritti fisicamente e caratterialmente. Ho trovato simpatica l'idea della relazione tra capo serio, determinato e impiegata pazzerella, anche se poco originale.

Un altro punto esilarante è vedere la nostra giovane Maddy alle prese con il mondo coreano con le sue reazioni a strambe tradizioni e vedere Mark che tenta di non perdere la pazienza standogli dietro.

Un dolce romanzo romantico che ti fa trascorrere del tempo in tranquillità strappandoti molti sorrisi.
Una cosa è certa grazie a questo libro ho imparato anche  un po' di tradizioni coreane xD.





In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

2 commenti:

  1. Questo libro potrebbe fare al caso mio visto che sono in cerca dell'anima gemella! :) Bella recensione, mi sono appena iscritta ai lettori fissi, se ti va passa da me: http://emozionitralerigheilblog.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi benvenuta ^_^ <3
      Sono sicura che ti piacerà questo libro.
      Passo molto volentieri da te ^^
      Un bacione <3

      Elimina