venerdì 14 ottobre 2016

Recensione: "Bugie pericolose" di Becca Fitzpatrick

INTRODUZIONE
Scrittrice: Becca Fitzpatrick
Titolo: Bugie pericolose
Genere: New Adult / Thriller
Serie: Autoconclusivo
Traduzione: Mathilde Bonetti
Numero Pagine: 360
Costo: 17,00€ 
Casa Editrice: Piemme
Prima Edizione: 27 Settembre 2016
Narrazione: Prima persona, pov Stella
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5

TRAMA 

Stella Gordon non è il suo vero nome. Thunder Basin, in Nebraska, non è la sua vera casa. Questa non è la sua vera vita... ma dopo aver assistito all’omicidio dello spacciatore di sua mamma, è stata immediatamente inserita nel programma di protezione testimoni.
Stella però non ha nessuna intenzione di vivere lontano dal fidanzato, per di più in un posto dimenticato da Dio e dagli uomini. Risultato: fa di tutto per irritare chi dovrebbe proteggerla e, più in generale, chiunque incontri. Visto che non si tratterrà laggiù un minuto più del necessario, che senso ha farsi degli amici? Il ragionamento fila più o meno liscio, finché non conosce Chet Falconer che è giovane, dannatamente attraente e, più di ogni altra cosa, detesta le bugie.





La mia recensione...
Buongiorno books, fuori c'è un tempo che promette bufera, ma non importa perché finalmente è giunta al termine la mia settimana! E' da questa mattina, da quando ho messo piede in treno, che aspetto ansiosamente questo momento. Non solo. Lo aspetto anche perché finalmente potrò parlarvi della mia ultima lettura. E' da un po' di tempo che conservo nella mente parole lusinghiere nei confronti di questo romanzo e ora posso tirarle fuori tutte di getto. Inizio dicendo che io provo una grandissima stima nei confronti di questa autrice. Ho letto tutti i suoi romanzi e posso definirmi con orgoglio una Fitzpatrick dipendente. Ovviamente, con tutta questa fiducia che ponevo nei confronti dell'autrice, avevo aspettative molto alte su Bugie pericolose. In questo libro la scrittrice non ci mette davanti né ad angeli caduti affascinanti, incontrati nella serie Hush Hush, né a fuggitivi sexy di montagna che abbiamo riscontrato in Blcak Ice. Oddio, forse Bugie pericolose ha molto in comune con quest'ultimo libro. Infatti ci troviamo davanti ad un altro thriller e abbiamo nuovamente a che fare con fuggiaschi. Ma, in questo caso, la fuggiasca è una sola e corrisponde al nome di Stella Gordon. Inoltre tutti i libri della scrittrice americana, thriller o urban fantasy che siano, presentano una componente romance dolcissima e che qui la troviamo nei panni di Chet Falconer. Insomma, la Fitzpatrick sa padroneggiare e mescolare più generi, dando vita a libri emozionanti e avvincenti. Bugie pericolose ha tutto ciò che un lettore può desiderare: intrigo, romanticismo, azione e morte. Ho apprezzato questo libro per la sua semplicità nel raccontare temi crudi, come la dipendenza da droghe e l'abbandono. Il romanzo è riuscito a prendermi con trasporto fin dalla prima pagina. I personaggi sono stati tutti molto interessanti. Stella è un personaggio femminile molto forte che mi ha conquistato subito. Chet non è stato da meno. La bontà di questo ragazzo trasudava dalle pagine del libro. La lettura è molto scorrevole e, per quanto mi riguarda, non mi ha mai annoiata. Un libro che mi ha tenuto compagnia e che mi ha saputo regalare momenti davvero piacevoli. Lo consiglio davvero a tutte ma, soprattutto, per chi non la conoscesse o non avesse letto ancora niente, consiglio di iniziare da adesso perché, sul serio, non ve ne pentirete.
Ps. Tra tutti, Black Ice è quello che mi è piaciuto di meno per un mancanza di credibilità nella storia, ma è come se la scrittrice se ne fosse resa conto e di conseguenza avesse ritentato, regalando ai suoi lettori questo nuovo appassionante thriller. Missione compiuta!


In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5
Meraviglioso

6 commenti:

  1. Ciao Nicky,
    seconda recensione super positiva per questo libro che devo recuperare quanto prima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy^^,
      sì, te lo consiglio assolutamente!

      Elimina
  2. Ciao! Mi sono imbattuta spesso in questo libro sui vari blog che seguo e alla fine mi è venuta curiosità. La tua è la prima recensione che leggo e devo dire che mi hai convinta a farci un pensierino. Ho apprezzato il fatto che l'autrice ha mescolato vari generi, tra cui il thriller, che io adoro. Quindi penso proprio che lo leggerò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria:),
      sono contenta che sia riuscita a farti venire curiosità per questo libro. Aspetto un tuo parere a riguardo:)

      Elimina
  3. E niente, a me invece non ha trasmesso assolutamente nulla di tutto quello che ha trasmesso a te. L'intrigo soprattutto mi ha lasciata a bocca asciutta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato Ink, a me non è dispiaciuto affatto.

      Elimina

Il vostro pensiero è importante ◕‿◕
Lasciate un commento e vi risponderò con piacere ❤